<em>PADOVA</em>

La sede ICMATE di Padova svolge attività di ricerca e di trasferimento tecnologico in diversi settori della chimica, dei materiali e dell’energetica.

VISITA

PADOVA PADOVA
Direzione

<em>MILANO</em>

La sede ICMATE di Milano svolge attività di ricerca di base ed applicata: le tecnologie dei materiali strutturali e funzionali e la fluidodinamica e tecnologia della combustione.

VISITA

MILANO MILANO
Sede distaccata

<em>GENOVA</em>

La sede ICMATE di Genova è impegnata in svariate tematiche dalla progettazione di tecniche sperimentali di avanguardia al trasferimento di tecnologie sviluppate al mondo industriale.

VISITA

GENOVA GENOVA
Sede distaccata

<em>LECCO</em>

La sede ICMATE di Lecco si configura come uno dei pochi centri in Italia in grado di operare nella metallurgia secondaria dei materiali metallici avanzati.

VISITA

LECCO LECCO
Sede distaccata

Ricerche in evidenza

MATERIALI ANODICI A BASE DI LEGHE POROSE 3D Cu-Zn PER BATTERIE AL LITIO CON ECCELLENTI PRESTAZIONI A BASSA TEMPERATURA

L’attività congiunta tra ICMATE-CNR di Padova e Helmholtz Institute Ulm for Electrochemical Energy Storage (HIU, Ulm, Germania) ha portato allo sviluppo di una nuova classe di anodi per batterie agli ioni di Litio, basata su leghe CuxZn1-x ricche in zinco. Gli elettrodi porosi, privi di carbone e leganti, sono prodotti per elettrodeposizione da ambiente acquoso, con una procedura economica, scalabile e a basso impatto ambientale.
I nuovi materiali esibiscono prolungata ritenzione della capacitá iniziale (per più di 500 cicli), anche quando sottoposti ad elevati carichi di corrente, cosí dimostrando longevitá e idoneitá a carica e scarica veloce. In aggiunta, mostrano eccezionali prestazioni a bassa temperatura, molto superiori a quelle di materiali convenzionali come la grafite. Questi risultati sono di grande interesse per la realizzazione di dispositivi efficienti e sicuri alimentati da batterie agli ioni di Litio, come ad es. veicoli operanti in regioni molto fredde.

A.  Varzi,  L.  Mattarozzi,  S.  Cattarin,  P.  Guerriero,  S.  Passerini
Advanced Energy Materials 8 (2018) 1701706.

News & Eventi

SAPIR, società farmaceutica americana, svilupperà come antitumorale una molecola a base di rame frutto di una ricerca multidisciplinare tra ICMATE - CNR, UNIPD e UNICAM

I ricercatori Marina Porchia e Francesco Tisato dell’ICMATE-CNR di Padova, in collaborazione con Cristina Marzano e Valentina Gandin del Dipartimento di Scienze del Farmaco, dell’Università di Padova, e con Carlo Santini e Maura Pellei della Scuola di Scienze e Tecnologie dell'Università degli Studi di Camerino hanno sviluppato una molecola contenente rame, che ha mostrato alta efficacia verso diversi tumori solidi.

Questo complesso è in grado di veicolare selettivamente il rame nelle cellule tumorali e indurre, attraverso una complessa cascata di segnali, la distruzione delle cellule tumorali, comprese quelle refrattarie alla classica chemioterapia. L’attività antitumorale è accompagnata ad una bassa tossicità nei riguardi delle cellule non tumorali.

Leggi tutto

69th Annual Meeting of the International Society of Electrochemistry (ISE), Bologna, 2-7 September 2018

The 69th Annual Meeting of the International Society of Electrochemistry (ISE) will take place in Bologna on 2-7 September 2018. Full information is available on the meeting’s web site: http://annual69.ise-online.org/.

The co-chairs of the Organizing Committee are Dr. Marco Musiani, ICMATE CNR, and Prof. Francesco Paolucci, Bologna University, ICMATE Associate.

Leggi tutto

News & Eventi

CNR, Comune di Padova, Notte Europea dei Ricercatori 2017

Notte Europea dei Ricercatori 2017

A che punto è la ricerca? Quali obiettivi sono stati raggiunti e quali rimangono da esplorare?
Si parlerà di chimica dei materiali, tecnica del freddo, prevenzione idrogeologica, patologie pediatriche, fusione termonucleare.

Venerdì 29 settembre 2017, presso l'Area della Ricerca di Padova, dalle 18.30 alle 22.00 sarà possibile visitare gli istituti CNR ( ICMATE, ITC, IRPI, IGI/Consorzio RFX ) e i laboratori dell’ I.R.P. Città della Speranza. Tra un’occhiata al microscopio, il passaggio nel “tunnel del freddo”, un giro intorno alla “ciambella del plasma” e l’”orienteering” tra frane e alluvioni, la serata promette di scorrere veloce.

Le visite saranno su prenotazione, con ingresso libero fino a esaurimento posti.

Maggiori informazioni

DIFFUSIONE DELLA CONOSCENZA

Editor’s choice in Journal of Cultural Heritage, Volume 31, 2018

Art objects conservation or historical analysis necessitates a thorough knowledge of the materials used by the artist and during the subsequent changes, their chemical composition and determination of their preservation state. In the case of paintings this requires the ability to correctly identify the pigments that were used for creation or later restoration of the artwork. This is a challenging problem, as the applied method should be non-contact, robust for the wide variety of chemical substances used and straightforward in the interpretation. Recently, the hyperspectral imaging has emerged as a promising measuring methodology for this kind of the artwork analysis; the combination of acquiring spectral information and planar (photography-like) pixel arrangement provides a lot of potential for material characterization. While initial studies of hyperspectral imaging application to art objects analysis are encouraging, the difficulties of working with its multidimensional data are acknowledged; in many cases complex algorithms are required to fully utilize its potential.

Leggi tutto




SAPIR, società farmaceutica americana, svilupperà come antitumorale una molecola a base di rame frutto di una ricerca multidisciplinare tra ICMATE - CNR, UNIPD e UNICAM

I ricercatori Marina Porchia e Francesco Tisato dell’ICMATE-CNR di Padova, in collaborazione con Cristina Marzano e Valentina Gandin del Dipartimento di Scienze del Farmaco, dell’Università di Padova, e con Carlo Santini e Maura Pellei della Scuola di Scienze e Tecnologie dell'Università degli Studi di Camerino hanno sviluppato una molecola contenente rame, che ha mostrato alta efficacia verso diversi tumori solidi.

Questo complesso è in grado di veicolare selettivamente il rame nelle cellule tumorali e indurre, attraverso una complessa cascata di segnali, la distruzione delle cellule tumorali, comprese quelle refrattarie alla classica chemioterapia. L’attività antitumorale è accompagnata ad una bassa tossicità nei riguardi delle cellule non tumorali.

Leggi tutto

69th Annual Meeting of the International Society of Electrochemistry (ISE), Bologna, 2-7 September 2018

The 69th Annual Meeting of the International Society of Electrochemistry (ISE) will take place in Bologna on 2-7 September 2018. Full information is available on the meeting’s web site: http://annual69.ise-online.org/.

The co-chairs of the Organizing Committee are Dr. Marco Musiani, ICMATE CNR, and Prof. Francesco Paolucci, Bologna University, ICMATE Associate.

Leggi tutto



In evidenza questa settimana

L’impiego dei generatori termoelettrici per la conversione diretta dell’energia termica in energia elettrica è volto all’ottenimento di migliori efficienze di sistemi o impianti grazie al recupero di del calore disperso.

Per saperne di più

L'attività è focalizzata sullo studio delle proprietà interfacciali di sistemi complessi in presenza di tensioattivi e particelle solide di dimensioni micro-nanometriche.

Per saperne di più

Elettrodi a grafite vetrosa (CG) ed a grafite vetrosa (CG) modificata con nano tubi di carbonio (NTs) e poli-etilendiossitiofene (PEDOT), per il sensing, mediante voltammetria ciclica (CV) e voltammetria ad impulsi differenziali (DPV), di molecole per uso chemioterapico, in soluzione fisiologica.

Per saperne di più