Le molteplici conoscenze interdisciplinari nelle scienze di base quali la Chimica, la Fisica, la Scienza e Ingegneria dei Materiali, le ampie competenze ingegneristiche e tecnologiche unite ad un vasto parco di strumentazione scientifica, tutto ciò concorre al grande patrimonio culturale che l'Istituto di Chimica della Materia Condensata e di Tecnologie per l'Energia, seguendo i piani tracciati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, mette a disposizione per il progresso del sistema Paese.

Grazie alle competenze consolidate e originali, dalla progettazione e la sintesi non convenzionale, alla modellazione teorica e sperimentale, fino alla previsione di relazioni tra strutture e proprietà chimico-fisiche di materiali, interfacce e nanosistemi, ICMATE ha un ruolo importante nello sviluppo di molecole innovative, superfici funzionali e materiali inorganici e metallici avanzati che forniscono soluzioni rilevanti per le tecnologie emergenti, l'efficienza energetica e la medicina, prestando attenzione agli aspetti correlati alle materie prime critiche e sostenibilità.