Stefano Boldrini
Informazioni di contatto
Stefano Boldrini
Boldrini
Stefano
Ricercatore
...
+39 049 829 5872
11652

Formazione

Si è laureato in Fisica nel Marzo 2004 all’Università di Padova.

Attività lavorativa e campi di ricerca

Dal 2005 al 2007 ha collaborato con l’Agenzia Regionale per la Protezione e Prevenzione Ambientale del Veneto (ARPAV) studiando diversi sistemi di sorgenti inquinanti atmosferici attraverso opportuni sistemi GIS (Geographical Information Systems), processori metereologici e modelli di dispersione gaussiani, per valutare impatti e strategie di mitigazione relativi ai principali inquinanti atmosferici (PM10, NOx, C6H6 etc). Nel Febbraio 2007 ha vinto un assegno di ricerca (più tardi rinnovato fino al 2010) presso lo IENI di Padova. Dal Febbraio 2010 è ricercatore a tempo indeterminato allo IENI (oggi ICMATE).
Dal 2007 ad oggi ha partecipato allo IENI / ICMATE a diversi progetti di ricerca, riguardanti lo sviluppo di materiali e componenti per la nuova generazione di celle a combustibile ad ossido solido (SOFC) per applicazione nel campo della co-generazione e allo sviluppo e caratterizzazione di materiali termoelettrici per sistemi di recupero energetico. In particolare ha lavorato sulla Spettroscopia di Impedenza (EIS) per la caratterizzazione di elettrodi ed elettroliti a conduzione ionica o protonica per SOFC, sia come bulk che come film sottili, sui test di cella e sulla progettazione e realizzazione di un sistema sperimentale per la caratterizzazione funzionale di materiali termoelettrici per alte temperature (misura contemporanea di conducibilità elettrica e coefficiente di Seebeck). Di recente si è occupato di sviluppo di moduli termoelettrici per medio-alte temperature e di dispositivi per la caratterizzazione della loro efficienza fino a 600°C.

He obtained his degree in Physics in March 2004 at the University of Padua.
From 2005 to 2007 he had collaboration with the Regional Agency for Environmental Protection of Veneto during which he studied various pollution sources/systems by adequate GIS (Geographical Information Systems), meteorological processors and gaussian dispersion models to evaluate impact and mitigation strategies for the principal atmospheric pollutants (PM10, NOx, C6H6 etc).
In February 2007 he won a 1 year (later renewed till 2010) fellowship at the IENI in Padova. Since February 2010 he is a permanent researcher at the IENI institute (today ICMATE).
Since 2007 up today he has being working in several research projects in IENI / ICMATE concerning the development of materials and components for the new generation fuel cells for co-generative applications and the development of thermoelectric materials for energy systems. In particular, he has been working on Electrochemical Impedance Spectroscopy for electrochemical characterizations of electrodes and ionic or protonic electrolytes for SOFCs, both as bulk and thin films, on SOFC testing, and he developed experimental setup for the functional characterization of high temperature thermoelectric materials (conductivity and Seebeck coefficient measurements). Recently, it has been developing thermoelectric modules for medium-high temperatures and devices for the characterization of their efficiency up to 600 ° C.