INSURFCAST

INSURFCAST mira a ideare e testare nuove combinazioni di superfici, materiali e procedure che consentano l'utilizzo di superleghe innovative per la produzione di palette di turbina a forma complessa mediante il processo di colata a cera persa (investment casting). In questo tipo di processi, il problema principale è dato dalle interazioni ad alta temperatura tra le superleghe liquide e i materiali ceramici che fungono da stampo o anima di colata. Quindi, l’obiettivo principale di INSURFCAST è ottimizzare i processi di colata prevedendo e risolvendo questi problemi interfacciali in modo da ridurre i costi dovuti a manufatti difettosi (es. inclusioni ossidiche nei manufatti, porosità, non conformità geometriche, ecc) o a operazioni di post-finitura. Il Progetto coinvolge due laboratori di ricerca italiani (CNR-ICMATE e Università di Genova – Dipartimento di chimica) e uno polacco (Foundry Research Institute) in sinergia con una industria di fonderia (Specodlew – Polonia).
I risultati verranno ottenuti grazie a esperimenti di bagnabilità, caratterizzazione di superfici e interfacce, modelli termodinamici e prove industriali con l’obiettivo di acquisire nuove conoscenze su:

  • Compatibilità fisico-chimica e meccanica tra materiali di stampo e superleghe liquide;
  • I fenomeni che controllano collettivamente le interfacce metallo/ceramico durante la fusione.

I compiti dell’unità ICMATE-CNR possono essere riassunti nei seguenti punti:

  1. Coordinamento progetto.
  2. Test di bagnabilità ad alta temperatura di superleghe liquide a contatto con materiali ceramici.
  3. Caratterizzazione microstrutturale di superfici e interfacce.